Libreria Pepo Libri di Pellicano' Alba

Visualizza Carrello




Il carrello è vuoto.

   

Tu sei qui: Home Negozio Restauro Riparo, conservazione, restauro nella Sicilia orientale
Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
PDFStampaE-mail
Preistoria dell'arte orientale europeaStoria economica dell'Europa orientale

Riparo, conservazione, restauro nella Sicilia orientale
Visualizza Ingrandimento


Riparo, conservazione, restauro nella Sicilia orientale

Annunziata Maria Oteri - Roma 2002 - brossura - pagine 208 con illustrazioni b/n

Prezzo: €18.00
Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto

Contenuto: La disciplina del restauro muove i primi passi in campo archeologico. Nello stesso ambito, nel secondo Ottocento, sembrano maturare significativi ripensamenti sulle finalità dell'azione di conservazione. Ciò accade all'incirca in concomitanza con il varo delle riforme messe a punto dal Ministero della Pubblica Istruzione per il settore della tutela; riforme che separano, di fatto, l'attività archeologica da quella di restauro, ponendo un freno, sotto molti aspetti, alla sperimentazione di quelle istanze conservative che proprio da questo connubio sembrano trarre alimento. La Sicilia orientale è un interessante banco di prova per questi cambiamenti, oltre che per una indiscussa insofferenza politica a qualunque forma di centralizzazione, per la permanenza dei temi della classicità ben oltre la prima metà del secolo; permanenza che condiziona inevitabilmente l'azione di conservazione e contrasta, sotto molti aspetti, con il "revival neomedielvalista" che caratterizza l'azione di tutela nella parte occidentale dell'isola e, più in generale, nell'Italia post-risorgimentale. Nel secondo Ottocento gli effetti di questi orientamenti, per certi versi opposti, sono ben manifesti nell'attività di due personaggi, l'architetto archeologo Francesco Saverio Cavallari e l'architetto Giuseppe Patricolo, ai quali il Ministero affida la tutela dei monumenti siciliani. Il confronto tra i due, non privo di implicazioni di natura politica, culturale e "personale", oltre che specificatamente disciplinare, propone interessanti spunti di riflessione sulla cultura della tutela in Italia in questi anni e sull'influenza, nell'azione di conservazione, della volontà accentratrice e per certi versi omologante del governo postunitario





Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.


Case Editrici

Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.


Cerca Libro

Pagamento

Visitatori

Spedizione GRATIS

 

Spedizione gratis ordini superiori a € 100,00